FRINGE BENEFIT 2024. Quello che c’è da sapere.

FRINGE BENEFIT 2024. Quello che c’è da sapere.

Cambiano i massimali dei fringe benefit per il 2024.

Il tetto sarà di 1.000 euro per tutti i lavoratori ed a 2.000 euro per i lavoratori con figli a carico.  Ma cosa sono i fringe benefit?

#telospiegaeurekar

 

Cosa sono i fringe benefit?
Tutto sui fringe benefit 2024
Fringe benefit e auto aziendale.

 

Cosa sono i fringe benefit?

L’integrazione al reddito da lavoro dipendente erogato dall’azienda.

I fringe benefit sono un’integrazione al reddito dei dipendenti e possono comprendere beni e servizi di vario genere. I fringe benefit possono essere erogati a tutti i dipendenti oppure a solo specifiche categorie.

Possono beneficiare di fringe benefit i titolari di redditi da lavoro dipendente e vengono erogati direttamente dall’azienda presso la quale si è occupati.
Sono fringe benefit per esempio:

  • utenze energetiche
  • palestra e centri benessere
  • viaggi
  • smartphone
  • auto aziendale
  • istruzione dei figli

I fringe benefit sono quindi veri e propri welfare aziendali e a livello fiscale fino alla soglia massima di concorrenza non vengono considerati come redditi imponibili e vengono azzerate le imposte sia per l’azienda che li eroga sia per il dipendente che li riceve. Qualora vengano superati i limiti esentasse previsti dalla normativa, i fringe benefit concorreranno alla formazione del reddito del dipendente e saranno tassati secondo le relative aliquote.

Il datore di lavoro non è obbligato ad elargire i fringe benefit.

 

Tutto sui fringe benefit 2024.

Cambiano le soglie previste per i fringe benefit ai lavoratori dipendenti.

La Legge di Bilancio 2024 è andata a modificare le soglie dei fringe benefit esentasse.  Il disegno di legge prevede infatti l’aumento della soglia di fringe benefit esenti per tutti i lavoratori. Si passa da 258,23 a 1.000 euro per tutti i lavoratori e a 2.000 euro per quanti hanno dei figli a carico.
Il fringe benefit in caso di figli a carico può essere cumulato. Vuol dire quindi che entrambi i genitori lavoratori dipendenti possono ricevere i fringe benefit direttamente in busta paga.

In quest’ultimo caso, qualora entrambi i genitori fossero dei lavoratori dipendenti, hanno la possibilità di ricevere i fringe benefit direttamente in busta paga. Il bonus, in altre parole, è considerato a livello individuale e può essere cumulato all’interno della stessa famiglia.

La richiesta dei fringe benefit secondo la nuova normativa spetterà al lavoratore che dovrà comunicare alla propria azienda se è in possesso o meno dei requisiti per poter accedere al bonus dipendente.

fringe benefit per i lavoratori dipendenti nuove regole 2024

Fringe benefit e auto aziendale.

Ecco come calcolare l’importo del fringe benefit dell’auto aziendale concessa ad uso promiscuo.

Uno dei fringe benefit che l’azienda può decidere di erogare è la concessione di un’auto aziendale (o di ciclomotori, motocicli etc.) ad uso promiscuo. Essa costituisce una remunerazione in natura che va ad integrare quella principale data in denaro e quindi soggetta a tassazione secondo i limiti previsti.

La normativa  prevede che il valore imponibile sia determinato prendendo dalle tabelle ACI, che vengono aggiornate ogni anno, la cifra unitaria chilometrica per il tipo di veicolo, moltiplicandola per una percorrenza media di 15.000 km e calcolando poi dall’importo una percentuale che non è più fissa per tutti i veicoli ma cambia a seconda delle emissioni di CO2 del mezzo. Dividendo la cifra ottenuta per 12 (le mensilità di un contratto di lavoro) si ottiene il valore mensile di fringe benefit da indicare in busta paga. Questo cambio relativo alla percentuale in base alle emissioni inquinanti ha lo scopo di incentivare l’uso da parte delle aziende di veicoli a basso impatto aziendale.

Seguendo quanto indicato dalle tabelle Aci calcolare il fringe benefit è semplice.

Esempio:

  • Auto: Fiat 500 1.3 diesel 95 CV
  • Emissioni: 128 g/km di CO2 (ciclo WLTP)
  • Calcolo: Si moltiplica la cifra unitaria chilometrica corrispondente (0,3813) x la percorrenza media di 15.000 km – 0,3813x 15.000= 5,719,5
    Da qui si va ad estrapolare dall’importo risultato di 5.719,5 la percentuale del 30% applicata ai veicoli con emissioni da 61 a 160 g/km – che è pari a 1.715,85.
    Si divide poi questa cifra per 12 e quindi 1.715,85. :12=€ 142,98 che è il valore mensile di fringe benefit  per questa vettura.

 

Sei un’azienda e vuoi sapere perché il noleggio auto a lungo termine è la migliore soluzione per le auto aziendali? Leggi qui.

 

nuovi fringe benefit 2022

 

 

Noi di EUREKAR siamo come sempre a disposizione per dubbi o domande che possano riguardare tutte le esigenze sulla vostra auto aziendale e quindi anche l’aspetto fringe benefit.

Contattateci senza impegno! Un nostro consulente risponderà a tutte le vostre domande.

commerciale@eurekaritalia.it – tel. 031/4122163

Scegli di noleggiare.

 

Articoli Recenti

Il COMO è in Serie A!

Il COMO è in Serie A   𝐂𝐢 𝐚𝐛𝐛𝐢𝐚𝐦𝐨 𝐜𝐫𝐞𝐝𝐮𝐭𝐨 𝐪𝐮𝐚𝐧𝐝𝐨 𝐢𝐧 𝐩𝐨𝐜𝐡𝐢 𝐥𝐨 𝐡𝐚𝐧𝐧𝐨 𝐟𝐚𝐭𝐭𝐨.  E crederci vuol dire

Read More »