Disponibile sulla Gazzetta Ufficiale del 28/12/2021 il comunicato con le nuove tabelle nazionali ACI relative ai costi chilometrici di esercizio di autovetture e motocicli  – come da art. 3 comma 1 del d.lgs. n. 314/97. Le tabelle servono per determinare il fringe benefit 2022 e quindi la retribuzione ‘in natura’ derivante dalla concessione di veicoli aziendali in uso promiscuo ai dipendenti.

 

AUTO AZIENDALI E FRINGE BENEFIT

La concessione di un’auto aziendale (o di ciclomotori, motocicli etc.) ad uso promiscuo al dipendente costituisce una remunerazione in natura  che va ad integrare quella principale data in denaro. Questa concessione, il fringe benefit appunto, è quindi soggetta a tassazione.

La normativa, aggiornata nel 2020, prevede che il valore imponibile sia determinato prendendo dalle tabelle ACI, che vengono aggiornate ogni anno, la cifra unitaria chilometrica per il tipo di veicolo, moltiplicandola per una percorrenza media di 15.000 km e calcolando poi dall’importo una percentuale che non è più fissa per tutti i veicoli ma cambia a seconda delle emissioni di CO2 del mezzo. Dividendo la cifra ottenuta per 12 (le mensilità di un contratto di lavoro) si ottiene il valore mensile di fringe benefit da indicare in busta paga. Questo cambio relativo alla percentuale in base alle emissioni inquinanti ha lo scopo di incentivare l’uso da parte delle aziende di veicoli a basso impatto aziendale.

 

TABELLE ACI 2022 e FRINGE BENEFIT

Come regolamentato dall’art. 51 comma 4 del TUIR (Testo Unico delle Imposte sui Redditi) il costo chilometrico di esercizio dei veicoli concessi ad uso promiscuo si rileva dalle tabelle nazionali ACI relative ai costi chilometrici che vengono elaborate entro il 30 novembre di ogni anno e comunicare all’Agenzia delle Entrate. Questa le pubblica entro il 31 dicembre con validità dal periodo di imposta successivo.

Le tabelle ACI 2022 riguardano:

– Autoveicoli a benzina e gasolio in produzione;
– Autoveicoli a benzina/GPL, a benzina/metano e a metano esclusivo in produzione;
– Autoveicoli ibrido/benzina e ibrido/gasolio in produzione;
– Autoveicoli elettrici e ibridi plug-in in produzione;
– Autoveicoli a benzina e gasolio fuori produzione;
– Autoveicoli a benzina/GPL, a benzina/metano e a metano esclusivo fuori produzione;
– Autoveicoli ibrido/benzina e ibrido/gasolio fuori produzione;
– Autoveicoli elettrici e ibridi plug-in fuori produzione;
– Motoveicoli (inclusi ciclomotori e microcar);
– Autocaravan.

 

COME SI CALCOLA IL FRINGE BENEFIT?

Seguendo quanto indicato dalle tabelle Aci calcolare il fringe benefit è semplice.

Esempio:

  • Auto: Fiat 500 1.3 diesel 95 CV
  • Emissioni: 128 g/km di CO2 (ciclo WLTP)
  • Calcolo: Si moltiplica la cifra unitaria chilometrica corrispondente (0,3813) x la percorrenza media di 000 km – 0,3813x 15.000= 5,719,5
    Da qui si va ad estrapolare dall’importo risultato di 5.719,5 la percentuale del 30% applicata ai veicoli con emissioni da 61 a 160 g/km – che è pari a 1.715,85.
    Si divide poi questa cifra per 12 e quindi 1.715,85. :12=€ 142,98 che è il valore mensile di fringe benefit per il 2022 per questa vettura.

 

Di seguito vi lasciamo il link diretto alla Gazzetta Ufficiale dove troverete il comunicato e le tabelle ufficiali 2022.

https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2021/12/28/21A07481/sg

 

Noi di EUREKAR siamo come sempre a disposizione per dubbi o domanda.

Contattateci senza impegno.

commerciale@eurekaritalia.it – tel 031/4122163

#sceglidinoleggiare