Auto più sicure a partire dal 2022

 

A partire da luglio 2022, in Europa, tutte le auto di nuova omologazione dovranno essere obbligatoriamente dotate di alcuni dei più importanti sistemi ADASAdvanced driver assistance systems” per l’assistenza alla guida autonoma. La conferma arriva dal Consiglio Europeo per la Sicurezza dei Trasporti (ETSC). Lo step successivo avverrà nel 2024, anno nel quale tutti gli autoveicoli di nuova produzione (dunque anche quelli omologati precedentemente al 2022) ne dovranno essere provvisti.

Il Parlamento Europeo ha raggiunto questo traguardo dopo una trattativa con gli stati membri e la conferma che sarà approvato è solo questione di tempo. Accordo di fondamentale importanza per la sicurezza in auto, quasi paragonabile a quanto deciso del anni 80-90 quando vennero introdotti i primi crash test.

Ma di che sistemi stiamo parlando?

#telospiegaeurekar

Auto più sicure a partire dal 2022 quando quelle di nuova generazione dovranno essere dotate di frenata automatica, che sarà installata su ogni auto; sarà obbligatorio anche un “regolatore” di velocità ISA, la scatola nera e il blocco alla guida per le persone con un tasso alcolemico superiore al consentito. Questi nuovi obblighi non riguarderanno solo le auto di nuova generazione ma sanche i furgoni e i mezzi pesanti.

 

Vediamo ora i principali al vaglio dell’introduzione

 

Frenata automatica di emergenza

Come da indicazione della Commissione il sistema dovrà essere in grado di rilevare la presenza sia dei pedoni che dei ciclisti.

ISA: (Intelligent speed assistant)


Si tratta di un software che attraverso una videocamera posizionata a bordo analizza quale sia limite di velocità della strada che stiamo percorrendo. Se il limite verrà superato il software provvederà a ridurre la velocità così da far tornare la velocità della vettura entro i limiti consentiti.

Il conducente potrà comunque decidere di accellerare “forzando” il controllo e alcuni costruttori stanno valutando di introdurre un “suono” che avvisi chi è alla guida che il limite di velocità permesso sulla strada che sta percorrendo è stato superato.

ELKS – Emergency Lane Keeping Assist


I sistemi Lane Keeping Assist (LKA) intervengono sulla traiettoria del veicolo andando a correggerla quando viene rilevato che questo si sta postando dalla propria corsia.
Il conducente riceve una segnalazione sulla necessità di correggere la traiettoria della vettura, ma i sistemi intervengono anche leggermente sullo sterzo, per impedire che il veicolo lasci la propria corsia.

I sistemi Emergency Lane Keeping (ELK) vanno ad intervenire in modo più drastico solamente quando vanno a rilevare una situazione critica applicando una sterzata drastica nel caso in cui venga rilevato che la vettura potrebbe finire fuori strada.

Emergency Driver Assistant (EDA), sistema di allerta stato di incoscienza

Questo sistema di sicurezza sfrutta dei sensori per rilevare se in un determinato periodo di tempo il guidatore non utilizza l’acceleratore, il freno o lo sterzo segnalando quindi la possibilità che si trovi in una stato di incoscienza.

Questa rilevazione fa scattare il sistema di allarme che con avvisi acustici, visivi, ed anche con un colpo di freno, va a verificare se il conducente è in stato di coscienza. Nel caso in cui non ci siano reazioni da parte dello stesso viene avviata la procedure di emergenza.

Vengono accese le 4 frecce e lo sterzo in automatico lavora in modo controllato fino alla corsia più esterna della carreggiata per poi avviare la frenata automatica. Nel contempo viene fatto partire anche un segnale di allarme ai soccorritori che segnala loro la posizione del veicolo.

Blocco guida


E’ accesa la discussione sulla fattibilità (e utilità) o meno di introdurre anche in Italia l’ ”alcolock”, un dispositivo con etilometro che impedirebbe al motore di avviarsi nel caso in cui il tasso alcolemico del guidatore (e quindi di colui che ha effettuato il test) fosse superiore al consentito. Sistema senz’altro da strutturare e valutare bene in quanto facilmente alterabile.

Auto più sicure quindi grazie a strumenti a favore della sicurezza del guidatore, ma non solo. Per tutti verrà richiesta per legge la possibilità di disattivare ogni singolo sistema in qualsiasi momento lasciando quindi al conducente la scelta di utilizzarli.

Lato costi assicurativi possiamo ipotizzare che l’innalzamento del livello di sicurezza porterà con molta probabilità ad un risparmio sull’RC Auto. Le auto dotate di questi sistemi vengono considerate meno rischiose da assicurare.

 

Non possiamo quindi che attendere l’entrata in vigore di queste nuove direttive. Viaggiare sarà ancora più confortevole e sicuro.

Visita la sezione NEWS/Blog e scopri molti altri argomenti attuali e interessanti per una mobilità migliore.

 

#sceglidinoleggiare

www.eurekaritalia.it